LA SCIATRICE ELENA FANCHINI RICEVE IL RICONOSCIMENTO “I VALORI SOCIALI NELLO SPORT”

Fanchini Elena 2Conosciamo meglio i protagonisti della XXIV edizione del Premio Internazionale Fair Play - Menarini.

Elena Fanchini (nata il 30 aprile 1985 in Lombardia), è un ex sciatrice alpina. Ritiratasi dal mondo dell’agonismo soltanto lo scorso aprile, dal 2003 ha fatto parte del Gruppo sportivo Fiamme Gialle e della Nazionale italiana di Sci alpino. Nel corso della sua carriera ha conquistato un argento mondiale e undici medagli, di cui sette ori, ai Campionati Italiani. In Coppa del Mondo ha invece collezionato due vittorie e due terzi posti. A lei spetta, insieme alla sorella Nadia, il XXIV Premio Fair Play-Menarini nella categoria “I valori sociali nello sport”.

Originaria di Montecampione di Artogne, è attiva nelle gare FIS dal 2001. Gareggia in Coppa Europa per due stagioni, ma nel gennaio del 2004 subisce un intervento chirurgico per una lesione al ginocchio. Nel 2005 le arriva la prima convocazione in Coppa del Mondo tra le cui fila si piazza al diciassettesimo posto. Soltanto un mese dopo, vince la medaglia d’argento nella discesa libera ai Mondiali di Bormio. Il 23 febbraio seguente replica il risultato anche ai Mondiali Juniores posizionandosi alle spalle della sorella Nadia, vincendo anche il bronzo nel Supergigante.

La sua prima vittoria nella Coppa del Mondo giunge il 2 dicembre 2005, nella discesa libera di Lake Louise in Canada 17°. Da quell’anno resta sempre nel giro della Coppa del Mondo ottenendo discreti risultati, ma nell’ottobre del 2008, durante un allenamento, si procura la rottura dei legamenti del ginocchio sinsitro. Costretta ad abbandonare le piste per l’intera stagione, resta però nel mondo dello sci accettando numerosi inviti come commentatrice televisiva in diretta delle gare di alcune sue colleghe.

Torna in pista la stagione successiva ottenendo, tra l’altro, nel Supergigante un ottimo tredicesimo posto in Coppa del Mondo ed un quattordicesimo piazzamento  alle Olimpia di  Vancouver 2010. Il 16 marzo 2012 conquista, inoltre, la sua unica vittoria in Coppa Europa, mentre ai Giochi Olimpici di Soci 2014 (sua ultima presenza olimpica) si piazza dodicesima nella discesa libera e non conclude la supercombinata. Il 16 gennaio 2015 si aggiudica la sua seconda e ultima vittoria in Coppa del Mondo a Cortina d’Ampezzo, sempre nella discesa libera.

Nel gennaio 2018 annuncia di dover rinunciare ai Giochi Olimpici in Corea per curarsi da un tumore al seno. Nella stagione 2018/2019, proprio mentre sta per tornare alle competizioni in Coppa del Mondo, cade sulla pista durante gli allenamenti riportando la frattura di un dito della mano e un trauma distorsivo-contusivo al ginocchio sinistro, con frattura del femore prossimale. L’infortunio le impedisce di disputare l’intera stagione e la porta, il 22 aprile 2020, ad annunciare il suo ritiro, insieme a sua sorella Nadia. La sua ultima gara resta, dunque, il Supergigante in Coppa del Mondo disputato il 17 dicembre 2017.

Mission

Gli sportivi di alto livello hanno una responsabilità che va ben oltre il fare onore alla maglia che indossano, al club o alla nazione che rappresentano.
Agli occhi dei giovani essi incarnano lo spirito, l’essenza stessa dello sport

Con la collaborazione di

  confagricoltura

Title Sponsor

Logo Menarini
sustenium

Main Partner

Consultinvest

Contact Us

Associazione Premio Internazionale “FAIR PLAY Mecenate”
  Via Ippolito Rosellini, 17 52100 Arezzo, Italia
  +39.0575.910772

Premio Fair Play Finanziario

siti web arezzo